Inizio paginaLa FondazioneParalisi cerebraleOfferte di assistenzaProgettiDonazioniPubblicazioniBoutique
Fondazione svizzera per il bambino affeto da paralisi cerebrale

Verso nuovi lidi con il kayak speciale

Olivia e Dave Storey si prodigano per offrire alle persone portatrici di handicap la possibilità di fare escursioni in kayak e vivere l'elemento acqua da una prospettiva del tutto nuova. Per questo impegno la coppia riceve il Premio Cerebral 2019.

Acqua, sole, il lieve dondolio delle onde – una gita in kajak promette un’esperienza che stimola tutti i sensi. Olivia e Dave Storey della Hightide Kayak School di Bönigen sul lago di Brienz (BE) sono grandi appassionati di kayak e, proprio per questo, trasmettono la loro passione agli altri con grande entusiasmo. Per la coppia è molto importante poter offrire anche alle persone portatrici di handicap e alle loro famiglie la possibilità di andare in kayak.

Navigare comodi e ben assicurati
Purtroppo, i normali kayak non sono sempre adatti alle persone portatrici di handicap, poiché si rovesciano piuttosto facilmente. Inoltre, molte persone colpite non riescono a stare sedute autonomamente e necessitano pertanto di un supporto adeguato.
Olivia e Dave Storey si sono dunque messi alla ricerca di un modo per poter comunque offrire alle persone disabili la possibilità di salire sul kayak. La coppia ha infine trovato la soluzione in America. «Abbiamo trovato un produttore che realizza diversi accessori, come bracci e ausili per la seduta» riferisce Olivia Storey. «Grazie a questi accessori, un normale kayak può essere modificato con grande facilità per permettere anche alle persone portatrici di handicap di viaggiare a bordo comode e saldamente assicurate!» Circa quattro anni fa, Olivia e Dave Storey hanno introdotto in Svizzera – con il nostro aiuto – le gite in kayak per le persone portatrici di handicap. «La Fondazione Cerebral ha sostenuto sin dall'inizio la nostra idea delle gite in kayak per le persone portatrici di handicap» ricorda Olivia Storey, «e con il loro aiuto siamo già riusciti a realizzare, oltre alla nostra scuola di kayak, altri tre punti di noleggio di kayak adatti a portatori di handicap.»
Il fatto che le gite in kayak soddisfino una vera e propria esigenza lo dimostrano i numerosi riscontri positivi che Olivia e Dave Storey raccolgono ogni volta dalle persone colpite e dalle loro famiglie. «Nella maggior parte dei casi, all'inizio il timore dell'acqua è la sensazione dominante» racconta Olivia Storey sorridendo. «Ma si tratta di un breve momento, che lascia rapidamente spazio a una grande felicità.» Insieme alla Fondazione Cerebral, Olivia e Dave Storey vorrebbero allestire una rete nazionale di punti di noleggio di kayak speciali. «Le famiglie devono avere la possibilità di fare insieme una gita in kayak con la massima semplicità. Noi continueremo a impegnarci per far sì che questo avvenga» afferma Olivia Storey. La notizia del premio Cerebral è stata naturalmente accolta con grande gioia dalla coppia: mai Olivia e Dave avrebbero immaginato di vincere questo premio con il loro progetto kayak. «Siamo stati molto sorpresi quando abbiamo saputo di avere vinto il premio. Ma, naturalmente, ne siamo felicissimi!» conclude Olivia Storey.

Premio Cerebral
Il premio di riconoscimento della Fondazione Cerebral di CHF 20 000.– è stato nuovamente offerto dai coniugi Annegret e René Schefer dell’azienda Cosanum AG a Schlieren. Grazie mille!